Le fondatrici dei cupcake di Georgetown Katherine Kallinis Berman e Sophie Kallinis LaMontagne

Non sono molte le persone che possono dire di essere passate dal massimizzare le carte di credito all'apertura di un'attività per essere presenti Il New York Times a diventare star dei reality e autrici di best seller, ma le sorelle Katherine Kallinis Berman e Sophie Kallinis LaMontagne possono farlo. Katherine, 34 anni, e Sophie, 35, hanno fatto una mossa rischiosa: hanno abbandonato il loro lavoro stabile nella moda e nella finanza al culmine della recessione per perseguire il loro sogno d'infanzia: aprire una panetteria. E nel 2008, il duo di sorelle ha aperto Cupcake di Georgetown .

'Siamo completamente concentrati nel fare ciò che facciamo nel miglior modo possibile e nel dare il 110% ogni giorno'. Quell'impareggiabile etica del lavoro, l'ossessione per fare il meglio e la creazione dei migliori cupcakes sfornati da zero hanno spinto la loro attività da un unico negozio di mattoni a Washington a molti negozi in tutto il paese, uno spettacolo televisivo su TLC e libri di cucina più venduti. Attraverso tutto il loro duro lavoro, Sophie e Katherine hanno costruito un marchio riconoscibile da zero in pochi anni.

Katherine e Sophie sono modelli eccezionali per le giovani donne là fuori: ci mostrano che non dovremmo accontentarci di 'e se?' Oggi condividono con Everygirl la storia di come hanno scambiato il mondo aziendale con i cupcakes e ci ricordano che il successo può essere sicuramente dolce.





Nome: Katherine Kallinis Berman
Età: 3. 4
Titolo / Azienda: Sorella-proprietaria di Georgetown Cupcake e Star of TLC's DC Cupcakes.
Background educativo: Bachelor of Arts in Politics, Marymount University

how to start working out in the morning

Nome: Sophie Kallinis LaMontagne
Età: 35
Titolo / Azienda: Sorella-proprietaria di Georgetown Cupcake e Star of TLC's DC Cupcakes.
Background educativo: Laurea in Biologia Molecolare, Università di Princeton



Qual è stato il tuo primo lavoro dopo il college e come hai ottenuto quella posizione?
Katherine: Ero assistente del Vicepresidente della Carnegie Endowment for International Peace. Ero un laureato in politica e molto interessato a lavorare in un think tank a Washington D.C.
Sophie: Ero un socio di una società di consulenza a Washington DC. Sono stato reclutato dall'azienda dopo il college.

Cosa stavate facendo ciascuno di voi prima di aprire Georgetown Cupcake? A che punto delle tue precedenti carriere ti sei reso conto che era ora di cambiare?
Sophie: Katherine lavorava nella moda e io facevo parte del team di investimento presso una società di venture capital. Eravamo entrambe molto contente del nostro lavoro, ma abbiamo sempre sognato di aprire una panetteria insieme da giovani. Abbiamo deciso di fare il grande passo e lasciare il nostro lavoro per realizzare il nostro sogno di una vita perché non volevamo chiederci 'E se?' per il resto delle nostre vite.

Parlaci un po 'del processo di avvio dell'attività. Hai lavorato con investitori o hai contratto prestiti commerciali? In tal caso, puoi condividere un po 'di questo processo e di cosa dovrebbero essere preparati gli altri se decidono di seguire quella strada? Ci sono stati costi imprevisti di cui consiglieresti ad altri imprenditori in erba di essere consapevoli?
Katherine: Abbiamo avviato la nostra attività durante l'apice della recessione e non ci è stato possibile garantire alcun finanziamento. Abbiamo finito per esaurire le nostre carte di credito personali e utilizzare i nostri risparmi di una vita per farlo decollare. Non ci piace consigliare ad altri di fare lo stesso perché era piuttosto spaventoso. Se decidi di seguire quella strada, devi assicurarti di essere a tuo agio con quel livello di rischio personale e professionale. Sia io che Sophie abbiamo avuto una conversazione sincera su cosa sarebbe successo se le cose non avessero funzionato e stavamo entrambi bene ricominciare da capo.
Sophie: Ci saranno sempre costi imprevisti quando si avvia la propria attività. La regola generale è che le cose impiegheranno il doppio del tempo e costeranno il doppio di quanto pensi. Finché crei un buffer nelle tue proiezioni di flusso di cassa, dovresti essere in grado di gestire tutti i costi imprevisti che sicuramente ti verranno incontro.



Quali qualità cerchi quando assumi qualcuno? Quali sono le qualità che ritieni ti abbiano contraddistinto e che ti abbiano aiutato ad avviare un'attività in proprio?
Katherine: Cerchiamo persone appassionate quando assumiamo. Sophie e io abbiamo personalità ossessive. Tutti gli imprenditori sono ossessivi per la loro passione e sono perfezionisti. Questo ci ha contraddistinto e ci ha aiutato ad arrivare dove siamo oggi.

In qualità di partner e sorelle in affari, come avete suddiviso le responsabilità aziendali? Cosa hai imparato sulle partnership commerciali (soprattutto con la famiglia) che avresti voluto sapere fin dall'inizio?
Sophie: Facciamo tutto insieme e non dividiamo e conquistiamo. Per noi questo approccio funziona meglio. Non è affatto tipico però. Lavorare con la tua famiglia è molto complesso in tanti modi diversi. I confini tra famiglia e impresa sono spesso sfumati e quando sei un imprenditore non lo 'spegni mai'. Vivi la tua attività 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e per noi non esiste alcuna divisione tra tempo lavorativo e personale.

Hai qualche consiglio per altri partner commerciali là fuori?
Sophie: Lo diciamo all'inizio di ogni episodio del nostro programma 'Non sarà facile'. Quelle parole sono molto vere. L'imprenditorialità non è sicuramente per i deboli di cuore. Dico sempre che gestire la propria attività è come correre una maratona ... che non finisce mai. Devi avere un partner commerciale che sarà in grado di farcela con te.

Con così tanta concorrenza nel settore dei prodotti da forno per cupcake in questi giorni, come hai differenziato Georgetown Cupcake dagli altri?
Katherine: Siamo completamente concentrati nel fare ciò che facciamo nel miglior modo possibile e nel dare il 110% ogni giorno. Ci sforziamo di fornire il prodotto migliore della categoria e l'esperienza migliore della categoria per i nostri clienti. Questo è ciò che rende i nostri clienti così appassionati di Georgetown Cupcake e li spinge a tornare. Abbiamo un'ossessione incrollabile di essere 'i migliori della categoria' nel nostro settore.

Che consiglio daresti ad altri imprenditori che stanno cercando di distinguere le loro attività dai concorrenti nello stesso settore?
Katherine: Devi davvero concentrarti su ciò che stai facendo, non su ciò che fanno gli altri, e assicurarti di fornire ai tuoi clienti il ​​prodotto migliore della categoria e la migliore esperienza della categoria. Si tratta di una messa a fuoco simile a un laser e di non distrarsi da ciò che fanno gli altri.

Tra l'atterraggio di un programma televisivo di successo su TLC e il diventare autori di best seller di The Cupcake Diaries e Sweet Celebrations, il tuo marchio esemplifica il potenziale per le giovani imprese che sono appena agli inizi. Sapevi fin dall'inizio che alla fine avresti voluto espanderti alla televisione e ai libri, o il tuo piano aziendale è cambiato lungo la strada?
Sophie: Una cosa che impari quando sei un imprenditore è che quando hai un'idea per la prima volta, il tuo piano aziendale originale uscirà dalla finestra non appena inizi. Il tuo percorso cambierà molte volte nel corso della vita della tua azienda e i migliori imprenditori sono quelli che sono in grado di adattarsi a questo tipo di cambiamenti.

tips to organize your kitchen

Puoi parlarci un po 'di come Georgetown Cupcake ha ricevuto queste opportunità e offrire qualche consiglio ad altri che cercano di far crescere il loro marchio in modo simile?
Sophie: Il nostro programma televisivo è nato da un produttore che un giorno è entrato nella nostra panetteria e ha vissuto in prima persona il caos e ha visto il potenziale per un grande programma televisivo. Prima che ce ne rendessimo conto, stavamo girando la prima stagione di DC Cupcakes. Siamo molto grati per l'opportunità di condividere il nostro viaggio imprenditoriale con gli altri attraverso il nostro spettacolo e i nostri libri. Niente può davvero prepararti per questo tipo di esperienze: devi solo seguire il flusso! Essere flessibili è fondamentale.

Dall'apertura di Georgetown Cupcake nel 2008, ti sei espanso in altre località a New York, Boston, Los Angeles e Maryland. Quando hai saputo che la tua attività era pronta per l'espansione?
Sophie: Anche durante il nostro primo anno di attività a Georgetown, c'erano persone che venivano alla nostra panetteria da ogni dove. Abbiamo ricevuto una recensione entusiastica da Frank Bruni dal New York Times e da quel momento in poi abbiamo avuto tonnellate di newyorkesi che ordinano cupcakes da noi e li hanno spediti e consegnati a New York. Abbiamo spedito i nostri cupcakes in tutta la nazione e abbiamo avuto abbastanza richieste a New York, Boston e Los Angeles da farci decidere di aprire sedi di mattoni e malta in ciascuna di queste città.

Che consiglio daresti ad altri che si chiedono se espandere la propria attività sia giusto per loro?
Sophie: Devi analizzare i dati. Avevamo dati che ci mostravano dove stavamo spedendo i nostri cupcakes negli Stati Uniti. Abbiamo visto dov'era la domanda e abbiamo lasciato che queste informazioni guidassero i nostri piani di espansione.

Come hai imparato i dettagli della gestione di un'impresa? Budget, dichiarazione delle tasse, marketing, sviluppo web, pianificazione del negozio, ecc.?
Katherine: Quando sei un imprenditore, impari praticamente a fare tutto perché devi fare tutto. Impari tutto sul lavoro. Non esiste un libro di testo che possa mai prepararti per tutti i vantaggi e gli svantaggi della gestione della tua attività.

Come hai gestito il marketing / PR per Georgetown Cupcake da quando hai iniziato? In base alla tua esperienza, i servizi di marketing e PR sono qualcosa che consiglieresti ad altri imprenditori di esternalizzare o tenere in casa?
Katherine: Abbiamo esternalizzato il nostro PR per circa un anno nella nostra attività. È stato estremamente utile per noi e abbiamo avuto la fortuna di lavorare con un team straordinario che condivide la visione di Georgetown Cupcake. È una decisione personale per ciascuna azienda, se assumere qualcuno internamente o esternalizzare, oppure fare una combinazione di entrambi.

Descrivi il tuo programma di lavoro tipico. Come si mantiene l'equilibrio tra lavoro e vita privata?
Sophie: Non c'è assolutamente un orario di lavoro tipico quando sei un imprenditore. Ogni singolo giorno è diverso. Quando decidi di diventare un imprenditore, in effetti stai decidendo di rinunciare in una certa misura all ''equilibrio vita / lavoro' e devi essere in grado di convivere con un certo livello di caos nella tua vita. Ogni giorno presenta un diverso tipo di sfida e le sfide cambiano man mano che la tua attività si espande. Se sei il tipo di persona a cui piace la prevedibilità, l'imprenditorialità non fa per te. Ogni giorno è come un giro sulle montagne russe!

Il miglior momento della tua carriera fino ad ora?
Katherine: 'Operazione Cupcake'. Negli ultimi tre anni, abbiamo lavorato con il presidente del Joint Chiefs of Staff per donare 10.000 cupcakes ogni anno alle nostre truppe di stanza all'estero. Le lettere e le e-mail che riceviamo dalle truppe sono davvero commoventi. È un promemoria del motivo per cui abbiamo avviato questa attività. È incredibile pensare a come qualcosa di piccolo come un cupcake possa avere un tale impatto.

Qual è un consiglio che daresti a te stesso di 23 anni?
Sophie: Non stressarti. Non rinunciare al tuo sogno. Abbraccia l'incertezza. Goditi il ​​viaggio.

anna mathias jackie saffert kate ignatowski

Articoli Interessanti